Marino E La Tartaruga

(titolo alternativo: “Bertoldo Voglio E L’Albero”)
(titolo alternativo: “Vecchi Ciccioni Sognano Pecore Elettriche”)

 

L’elettrificazione della mia bicicletta marcia a rilento.

Ho un preventivo, naturalmente più caro del preventivato.

Ho le risorse, reperite e stanziate ma congelate.

Però non sono ancora del tutto convinto.

Nonostante l’evidente e addirittura misurabile in chilogrammi e minuti – altro che il turbamento obiettivocrollo decadimento fisico; nonostante le evidenti e misurabili brusche variazioni altimetriche dell’ambiente in cui mi muovo (e più mi muoverei, se avessi una cazzo di bicicletta elettrica) una parte di me (il Fanciullino, spalleggiato dal Pastore Unno: l’opposizione idealista) ritiene di potercela ancora fare a trazione animale. Almeno in teoria, e attraverso lievi e marginali cambiamenti dello stile di vita, tipo smettere di fumare di bere e di mangiare schifezze, prevalentemente di origine animale ma senza dimenticare zuccheri e olii di palma o di chissacché.

E mentre esito, notizie tipo questa ammassano nuvoloni neri all’orizzonte: l’opposizione pragmatica (Aldo Fabrizi spalleggiato da Attila Kanarinis e, sebbene più silenziosamente, da Noirtier de Villefort) paventa che prestoprestissimo ci imporranno caschi, giubbotti, protezioni, esami di guida, assicurazioni. E insomma, osserva perfido l’Ammiraglio, bruciare una costosa bicicletta recentemente elettrificata ci dispiacerà molto di più che abbandonare al suo destino il nostro attuale e peraltro beneamato cancello a pedali.

Magari potremo venderla, concede il Fanciullino. AAAAAAAARGH ribatte conclusivo il MidiMe, ci siamo per caso ripresi dal ratto dalla vendita dei sassofoni?

La tartaruga elettrica è qui, a un passo. Anche meno! Ma qualcosa mi dice che non la raggiungerò.

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in ...ma il più delle volte, Accomodante, AriaFritta, cazzeggio libero, Chi Parla Male, Dice Il Saggio, Diti, E Che So' Pasquale?, E Chi Se Ne Frega, Fred Flinstone, LaCredevoUnGranSignore...!, Le Magnifiche Sorti, lo Strumento si studia a casa... e da piccoli, Ma Anche, Oh, Alamiro!, sapevàtelo, Sedia A Dondolo, so' ragazzi, Sud, tempi moderni. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Marino E La Tartaruga

  1. siu ha detto:

    Il TidiTe si fa troppe domande e troppe ipotesi… Evvai, pedala!
    Questa è la prima risposta.
    La seconda: se aumentano gl’incidenti gravi in Olanda dove hanno piste ciclabili da leccarsi le dita, figurati qua da noi che pedaliamo in mezzo alla peggior giungla…
    Mi sa che è meglio la prima.

  2. giovanni ha detto:

    La bicicletta elettrica le scarpe fosforescenti…
    il gender è fluido🎶qual piuma al vento 🎶

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...