Fassisti(?)! A Noi(?)!

 

Le parole sono pietre, dicono. Io, bimbetto sottoproletario e stradarolo* che assaggiò le prime pietre quasi in contemporanea con le prime parole, non sono mai riuscito a prendere questa massima sul serio come forse merita.

Poi da adolescente comunista o aspirante tale i fratelli maggiori della Fgci (mo nun me fate che capite Figc – cialtroni) usavano dirmi chi è fuori dal Partito è oggettivamente di destra** ***. E insomma, finché restavano parole, attive o passive…

Mo semo diventati più tenerelli per certi versi. Se un maestro dà dell’asino a un bambino si becca la sua brava denuncia e rischia il posto di lavoro.

Ma d’altra parte qualunque scrittoruccio bloggher o pupazzettaro può dare del fascista a chi cazzo gli pare, ed eventualmente poi è iperbole, o è satira, o è stato frainteso.

Meno male che alla fin fine le parole non sono pietre…

(poi aho: e se c’avessero raggione? Guarda me: so’ appena tornato dall’Abissinia conquistata e gassata e sto a penza’ de fa’ una legge che vieta agli ebrei di possedere la radio e di insegnare all’Università. E adesso ve lascio che me parte la tradotta pe’ anna’ a libbera’ la Santa Russia dal bolscevico traditor)

E dulcis in fundo un sommesso suggerimento per una prossima volta:

provate co’ iuventino, co’ me; magari me innervosisco deppiù.

* per soprammercato mammamia – su scala pubblica fervente cattolica – mi congedava di solito con fai come ti pare ma se ritorni menato becchi il resto****. Non era spartana ma sarda si
** oh, storicizzate: erano tempi in cui se davi senza perifrasi del fascista in faccia a uno ti potevi anche risvegliare senz’altro in terapia intensiva
*** parliamoci chiaro: io Napolitano in persona non l’ho incontrato mai, ma di quei personaggini che qualche anno dopo ci avrebbero detto (dalle pagine del giornale) io non sono mai stato comunista. Mi sono iscritto alla Fgci (e l’ho scalata) perché mi piacevano Kennedy e John Lennon ne ho trattati più d’uno. Con qualcuno ci ho anche mangiato assieme, qualche volta
**** e so’ parole amare in bocca a una mamma; ma ancora nun so’ pietre, fidateve

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in ...ma il più delle volte, Accomodante, AriaFritta, Blogroll, Chi Parla Male, Dice Il Saggio, E Che So' Pasquale?, E Chi Se Ne Frega, Fred Flinstone, Le Avventure di Smerdjakov, Le Magnifiche Sorti, Ma Anche, Noirtier de Villefort, Radici, rossa come..., sapevàtelo, tempi moderni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Fassisti(?)! A Noi(?)!

  1. giovanni ha detto:

    E nun è cambiato niente*: se non sei dei loro (e so’ li stessi) sei fascista
    *a parte er nome der partito

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...