Impara L’Arte

 

Ha detto un cuoco michelin-stellato che gli stagisti a stipendio zero che tiene nella sua cucina lo dovrebbero ringraziare invece, per tutto ciò che insegna loro.

E che comunque un ristorante del livello del suo non sarebbe sostenibile economicamente senza il lavoro servile qualche forma di volontariato. O quanto meno (le osservazioni seguenti le aggiungo io) cesserebbe di essere alla portata di tutti gli idraulici e simili professionisti dinamici e intraprendenti che lo frequentano adesso.
I cristianironaldi so’ pochi, e le regine so’ capricciose, poi oggi stanno qua e domani magari vanno a magna’ a sanpietroburgo, come fai a contacce pe’ fa’ er bisnisplà.

Io more solito non so se abbia torto o ragione; ma intanto ho sottoposto la sua opinione alle mie apprendiste lanciatrici di petali sul mio cammino e l’ho azzittate.

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in "E stiamo bei freschi di tasse e tutto, Natalia", ...ma il più delle volte, Accomodante, arbeit macht frei, cazzeggio libero, Dice Il Saggio, E Che So' Pasquale?, In Marcia!, Le Avventure di Smerdjakov, Ma Anche, Noirtier de Villefort, sapevàtelo, Sud, tempi moderni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Impara L’Arte

  1. myollnir ha detto:

    E scommetto che il furbacchione impiatta benissimo.
    Strano, il correttore mi sottolinea “impiatta” come errore.

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...