Genova Per Chi

 

a quanto pare, Facebook risolve i conflitti cancellando i commenti di insulti e anche* il post aggredito.

Non che sia sorpreso; e ognuno comanda in casa sua, d’altra parte.
Postacci che la gente perbene non dovrebbe frequentare, e amen.

Questo non è Facebook, io non sono Zerocalcare, non sono previsti flames qui; osserverò dunque sommessamente e serenamente a Leonardo (che definisce

una grossa chiazza di merda sull’immagine della polizia italiana

le celebrazioni di quei giorni gloriosi da parte di un certo sindacato)

che

bisogna essere davvero occhiuti per vedere una particolare chiazza, per grossa che sia,

nel cesso di uno stadio dopo un concerto (a meno che il post non sia sarcastico; nel qual caso non ci sono arrivato, e chiedo scusa).

Oh, poi se WordPress mi volesse censurare o bannare faccia pure; queste cazzatelle non sono poi così preziose né per chi le legge né per chi le scrive.

* digressione storica: dopo la rivoluzione in Iran un sacco di giovinotti che avevano partecipato senza essere “verdi” – i comunisti per esempio, ma non solo loro – trovandosi studenti all’estero avevano ignorato, diciamo così, la chiamata alle armi per la successiva guerra contro l’Irak.
Gli Imam si regolarono così: mandavano i loro a provocare risse con i fuoriusciti, dopodiché le coraggiose Autorità Locali (non so di tutto il mondo; ma in Italia di sicuro) espellevano tutti. Una volta in patria i “cattivi” potevano scegliere fra essere impiccati e la prima linea sullo Shatt-El-Arab, mentre i “buoni” ricevevano una promozione e un nuovo passaporto per un altro paese.

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in "E stiamo bei freschi di tasse e tutto, Natalia", ...ma il più delle volte, Accomodante, Blogroll, E Chi Se Ne Frega, Ma Anche, Noirtier de Villefort, Questa è la divisa che consente, sapevàtelo, tempi moderni. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Genova Per Chi

  1. dmitri ha detto:

    Leonardo? Quanta autorevolezza.
    A parte, siamo sicuri che sia una cosa seria mettere il ragazzo partito da casa col passamontagna sullo stesso piano di Aldovrandi, Cucchi, Sandri… ah no, stava andando allo stadio, Sandri no.

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...