La Tacchia

(titolo alternativo: Pianto Antico)

‘Sto sassofono nun sona.
‘Sto sassofono nun chiude.
Er mibbemolle tocca.
Er portavoce nun tocca.
Er chiver è troppo corto.
Er sughero è troppo stretto.
‘Sto bocchino nun vibbra.
E tiralo fori.
‘Stassedia è bassa.
‘Sto bocchino vibbra.
Er doddiesis è troppo aperto.
Si nun mozzico qua cala.
Mo vado a Como e me faccio fa’ un ber bocchino da Peverelli – nun c’ho scerta.
‘Sto collarino scenne.
E mettilo dentro.
‘Sto collarino sega.

…poi un giorno trovi un’ancia e va tutto a posto
(pe’ ‘na settimana eh, dieciggiorni se nun je rompi troppo er cazzo e seconno quanto soni; poi da capo).

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in arbeit macht frei, AriaFritta, Chi Parla Male, E Chi Se Ne Frega, lo Strumento si studia a casa... e da piccoli, Ma Anche, Oh, Alamiro!, sapevàtelo. Contrassegna il permalink.

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...