Il Nostro Amico Sponsor

 

Mettiamo che la Coop Ricchi&Spietati voglia omaggiare i clienti e/o i soci: mille bottiglie di vino sarebbero perfette. Nessuno in realtà guarda di chi è la cantina. Se ti piace il vino te lo bevi e amen; se non ti piace il vino lo ricicli/rifili come presente alla socera o al commercialista e ti riconduci al caso precedente (all’amen, intendo).

Però, il libro. Tutti, del libro, guardano chi l’ha scritto. Persino io…

Il libro fa fino, fa intellettuale, c’è ancora gente in giro che li compra, e addirittura qualcuno che li sfoglia.

Un Calvino, che so. o un Dostoevskij (tranquilli, ce ne sono anche di maneggevoli eh…).

Un D’Alema non mi verrebbe in mente mai; ma è pur vero che io so’ un ignorantone*.

A meno che l’intento sia quello di distribuire, in luogo di un libro agile, un biglietto da visita prolisso.

* mi piacerebbe qui specificare “in materia letteraria” come Totò a Luis DeFunes ne “I tartassati”; purtroppo l’affollatissima platea delle mie lacune me lo vieta, e con sdegno

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in "E stiamo bei freschi di tasse e tutto, Natalia", ...ma il più delle volte, arbeit macht frei, cazzeggio libero, Dice Il Saggio, Le Magnifiche Sorti, quelli bravi, sapevàtelo, tempi moderni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il Nostro Amico Sponsor

  1. Luca Massaro ha detto:

    «c’è gente in giro che ancora li compra». Te piace mette’ er dito ne la piaga, eh?

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...