Il Marchio

 

La televisione pubblica di Qui – come tutte le televisioni pubbliche del mondo, immagino – serve in primo luogo a pagare stipendi al sottobosco politico.

Ma qualcosa in onda deve pur mandare, per giustificare l’impresa. E compra tra l’altro serie straniere edificanti semplici ed economiche.

Per esempio, Don Matteo*.

Il che insomma, dopo il catenaccio, il bunga bunga e torni a bordo cazzo, se da un lato contribuisce al meritato prestigio degli ItalianiNelMondo, dall’altro aiuta a spiegare le loro motivazioni di aspiranti ex.
Grazie, eh…

(a parte: Caro TerenceHill, da Trinità che eri. Ma io ti voglio benelostesso perché quando mi vedo più nitidamente del solito come un vinto e un fallito dimmerda, se penso a te, beh: …meno)

* i Teletubbies mai visti, e magari me so’ sfuggiti; però SpongeBob da qualche parte lo fanno anche Qui

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in "E stiamo bei freschi di tasse e tutto, Natalia", arbeit macht frei, cazzeggio libero, Dice Il Saggio, E Che So' Pasquale?, La Signora, Le Magnifiche Sorti, Ma Anche, rossa come..., sapevàtelo, Sud, tempi moderni. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il Marchio

  1. Rachel ha detto:

    Guardo poco la televisione, non per snobismo ma per mancanza di tempo [certa tv mi piace].
    Mi chiedevo: Li Candy Candy la danno ancora? E Goldrake?

  2. Hombre ha detto:

    E quindi tutti quei cartelli “Voi siete Qui” son messi per te… ma pensa!

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...