Il Fine (e Il Mezzo)

 

«Beato te che ancora puoi andare in bicicletta. Fai esercizio, non inquini, risparmi. Certo ci metti il triplo del tempo; e di questi tempi…»

Nel tono del vicino automobilista che mi ha regalato questa – oltretutto originalissima – osservazione non c’era commiserazione, né sarcasmo.
O almeno, non ce li ho rilevati io; quando non padroneggi una lingua tante sfumature ti sfuggono – certe volte non padroneggi abbastanza nemmeno la tua…

E così gli ho sorriso e ho risposto solo «Già».

Però a voi, cari treggatti che passate ogni tanto deqqua, che non conoscete lui, anzi, che nun me conoscete nemmanco a me, ve lo posso confessa’:

c’ha raggione lui, porcocazzo.

Se annassi in giro in automobbile sparambierei un sacco de tempo pe’ me, pe’ fa’ un sacco de cose belle.

Presempio anna’ in bicicletta.

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in ...ma il più delle volte, Accomodante, Diti, E Che So' Pasquale?, E Chi Se Ne Frega, LaCredevoUnGranSignore...!, Ma Anche, sapevàtelo, Sud. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il Fine (e Il Mezzo)

  1. Rachel ha detto:

    ‘mazza che saggezza, de sti tempi poi….

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...