Un po’ di storia contemporanea

 

(non ci facciamo mancare nulla, qui)

Con la mia fantasia atrofizzata, quasi mummificata, io non riesco a immaginare la portata del disprezzo che il generale Franco nutriva per i suoi compatrioti; tutti, dall’ultimo fuoriuscito al più stretto dei suoi lacché; e tantomeno il motivo.

Ma tant’è. Alla sua morte lasciò il Paese a quel decrepito arnese (specifico che mi riferisco all’istituzione – se qualcuno ci vuole leggere un doppiosenso me ne lavo le mani).

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in ...ma il più delle volte, Diti, E Chi Se Ne Frega, Ma Anche. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Un po’ di storia contemporanea

  1. Rachel ha detto:

    Quando sento nominare il dittatore Franco mi torna in mente quella volta in cui mia madre mi portò al cinema a vedere “Ogro”, di Gillo Pontecorvo. Ero proprio piccina, non gliel’ho mai perdonato.

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...