Oggi, un discorso serio (si vede anche dagli [asterischi])

 

Un po’ sarà il clima pasquale a scoppio ritardato* in cui vivo il momento, come chi mi sta leggendo sa;

un po’ è la lettura dei blog di amici che non la pensano come me;

un po’ è l’eta che avanza, la maledetta, e sempre in una sola direzione, avoja a allenasse**;

me ritrovo un’altra volta alle prese col Dubbio che m’ha sempre fatto senti’ stupido come una zoccoletta der Ventitreesimo alle prese coll’anticipo automatico – anche quando ero giovane e (credetemi) brillante:

ma per i Cristiani
essere morti
è bello
o
è brutto

?

No, è che già il Fondatore, quando voleva fa’ lo sborone***, strappava qualcuno alla pace eterna, e aridaje a lavora’ cor zudore, a coprisse dar freddo e dar callo, a scappa’ da li Romani, a paga’ i tribbuti a Cesare, eccetera; con inoltre la prospettiva da mori’ ‘n’artra vorta****, prima o poi, e magari de lunga malattia e/o lunga vecchiaia, e magari ner frattempo, mi riferisco in particolare al figlio della vedova di Nain, essendo diventato meno innocente e più preda degli appetiti, combinarne qualcuna grossa ed essere invece spediti alla Geenna per l’eternità.

Poi i primi Santi lo emulavano – nelle ViteDeiSanti antichi la resurrezione è moneta spicciola – finché o qualcuno s’è reso conto, o hanno perso il manuale come Ralph SuperMaxiEroe, fatto sta che a un certo punto hanno smesso.

E oggi leggo che un credente del calibro di Antonio Socci detto Giobbe esulta perché Caterina, la sua bambina, che ha subito un coccolone grossogrosso alla vigilia della laurea, dopo solo pochi anni di amorevole e intensa riabilitazione ha reimparato a dire “mamma”, e insomma, parole del suo orgoglioso e fedele papà, “è resuscitata”. Come molti altri, dice lui, fra cui il Mago Zurlì*****. E – guarda caso – c’ha scritto****** un libbro.

E vabbè.

Ma che c’è da esse’ contenti?

Il Paradiso******* è noioso? Anche dopo poche ore? È brutto, fa freddo, puzza, c’è pieno de juventini, che?

Dio te conta le sigarette che te fumi?

…È vietato fumare (oddio questo no)?

Dai, spiegatemi, qualcuno. Le potenzialità della rete, le sinergie, l’intelliggenza collettiva.

Facile, però.
Come a un bambino di seconda media, nemmeno dei primi banchi.

Vedemo.

 

* e d’altra parte, se il ProdigiosoSpaghettoVolante è nato il 7 gennaio********, con i saldi*********, può ben essere che la Settimana Santa Pastafariana sia adesso – anche se per crocifiggere il PSV ci vuole un albero davvero molto frondoso oltre a molta SantaPazienza…
** a (s)proposito, oggi ho tagliato un minuto sul GiroDelPaeselloMio, così d’amblé
*** quanno voleva fa’ lo sborone e era in buona; perché quando era in down seccava i fichi fuori stagione, con buona pace di chi li aveva innaffiati fino al giorno prima e, innocente e trepido, aspettava settembre leccandosi i baffi
**** questo forse no: la leggendaria figura dell’EbreoErrante è in realtà la rappresentazione di uno o più di questi fortunelli, hai visto mai
***** oh, voi fate comecazzo ve pare: io, davanti alla testimonianza del Mago Zurlì – oh, mica un qualsiasi Clint Eastwood dercazzo – m’arenno, e credo nell’aldilà
****** Antonio. Ma per Caterina, tempo al tempo; io non dispero
******* e nun me dite che una come Caterina Socci s’è arenata in una sala d’aspetto, o in qualunque altro posto che non sia il Paradiso vero e proprio; per tacere del già lodato M.Z.
******** non lo sapevate? beh, adesso che ve l’ho detto io lo sapete
********* quest’anno non ho beccato un cazzo, bravigrazzie; se l’anno prossimo qualcuno vuole regalarmi non dico un Conn C Melody ma quantomeno una stilografica prendete nota fin da adesso

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in ...ma il più delle volte, Accomodante, Blogroll, Chi Parla Male, Diti, E Chi Se Ne Frega, Fred Flinstone, gialla come er sole, Li porta sempre così o...?, lo Strumento si studia a casa... e da piccoli, Ma Anche, quelli bravi, Radici, rossa come..., sapevàtelo, tempi moderni, un po' stanchino, UsqueTandem. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Oggi, un discorso serio (si vede anche dagli [asterischi])

  1. un tal lucas ha detto:

    Le note a margine fanno sempre la lor porcaccia figura; purtuttavia gli asterischi (so’ pignolo) vanno messi tra parentesi quadra, come scrisse l’Umberto Eco di *Come si fa a scrivere un post a cazzo di cane* [non è il tuo caso!!]. Infine, lo dico perché da un certo numero in poi io perdo il conto dunque mea culpa mea grandissima culpa, quando son tanti così, gli asterischi, io personalissimamente, preferisco usare i numeri greco-romani che fanno a lotta coi secoli nei secoli amen.

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...