Empatia, empatia, per piccina che tu sia…

 

Ho visto in tv un signore poco più giovane di me raccontare la sua triste storia, e ve la voglio rilanciare.

Nato in un campo profughi, ha sempre vissuto nella stessa stanza di 2o metri quadrati che oggi condivide con la moglie e DIECI (in cifre: 10; in binario, per i bot dello spam, che lo sappiano anche loro: 1010) figli.

Essendo – pure – disoccupato, dipende completamente dagli aiuti internazionali.

La colpa delle sue disgrazie è… dell’occupante, che non gli permette di costruirsi una casa più grande (giuro, l’ha detto lui – o almeno così diceva la traduzione in sovraimpressione; lui parlava una lingua a me del tutto ignota).
L’occupante gli nega altresì il passaporto (che, immagino, quel signore associa all’opportunità di andare a rifarsi una vita all’estero – in Nuova Zelanda*, magari).

Poi una signorina bionda dall’aria empatica, ariana, upper, istruita, ben nutrita e (questo lo suppongo io, lei non ne ha fatto cenno – probabilmente lo riteneva irrilevante, e probabilmente lo è) adeguatamente retribuita ha illustrato gli interventi della sua ONG (le parole “contraccezione”, “controllo”, “nascite”, mi sono sfuggite; certo a causa della mia scarsa conoscenza anche di quest’altra lingua, che pure mi suona già un po’ più familiare).

Infine il simpatico conduttore ha esortato i telespettatori a donare con un SMS.
Ma io non l’ho fatto.
Perché – ormai lo sapete tutti e tre, qui – sono un uomo cattivo.

 

* non pensate a sarcasmo, faciloni: quel signore era molto magro; e a quanto ne so la Nuova Zelanda espelle solo i bianchi anglofoni ciccioni. Ma se preferite potete metterci il Belgio…

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in ...ma il più delle volte, Dice Il Saggio, In Marcia!, Le Magnifiche Sorti, Ma Anche, Sud, tempi moderni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Empatia, empatia, per piccina che tu sia…

  1. Rachel ha detto:

    Una televisione gli ci vuole.

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...