Parla con me (giovedi gnocchi, sabato trippa, domenica asterischi)

 

Ormai da un po’ il poveretto vede con la coda dell’occhio baluginare La Falce, e si sta cacando sotto; è evidente.
Vuole essere perdonato e accolto, è evidente.
Ma è ancora troppo vanitoso per chiederlo esplicitamente. Così supercazzoreggia lieve, l’ho detto, non l’ho detto, volevo dire, non dirò, eppure, eziandio, praticamende e indifferentemende inzieme, no? Quantunquemente…

***

L’altro – gesuita per qualcosa, buonasera o meno – gli dà corda; si impicchi da sé.

***

Fatto salvo il sacrosanto “diritto di non leggere” che peraltro esercito ormai da qualche tempo, nei confronti di quel vecchio signore – proprio non ce la faccio più,
domando:

tutti ‘sti deliri, ma per forza coram populo?

Non ha nessun congiunto che gli voglia bene, e che si vergogni per lui?

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in ...ma il più delle volte, Chi Parla Male, Dice Il Saggio, Ma Anche, Radici, tempi moderni, UsqueTandem. Contrassegna il permalink.

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...