L’insolenza della staffa

 

Immagino di essere, sebbene più giovane, molto più rincoglionito di Lui.
E il mio archivio (un centinaio di neuroni, rari nantes in testa vuota) non è certo paragonabile al Suo.

Però il compromesso storico me lo ricordo. Era l’ammissione che la democrazia era finta, che non potevamo vincere, e che dovevamo non più subire ma sostenere amorevolmente le necessità di LorSignori, in cambio di alcuni posti alla greppia per i nostri capi e famiglie.

E – va da sé – chi non era d’accordo era “oggettivamente di destra”.

Ci ha fruttato (a quelli di sotto intendo) Lama e i sacrifici, e poi Craxi e la scala mobile, e poi l’oggi (un oggi lungo, via; ma questa è una spremuta di bignamino, non un manuale).

Oh, la storia dà ragione a chi vince, ma che il più fortunato e longevo dei venduti rimpianga pubblicamente i bei vecchi tempi…

Vattene, su.

 

Annunci

Informazioni su ricco&spietato

so' tornato,
Questa voce è stata pubblicata in Accomodante, Fred Flinstone, Sud, tempi moderni. Contrassegna il permalink.

...dicaaaaaaa...!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...